KODOKAN GOSHIN JUTSU
 
TOSHU NO BU
 Ryote dori
 Hidari eri dori
 Migi eri dori
 Kata ude dori
 Ushiro eri dori
 Ushiro jime
 Kakae dori
 Naname uchi
 Ago tsuki
 Gammen tsuki
 Mae geri
 Yoko geri
 
BUKI NO BU
 Tsukkake
 Chokutsuki
 Naname tsuki
 Furi age
 Furi oroshi
 Morote tsuki
 Shomen tsuke
 Koshi gamae
 Haimen tsuke
 


Il Kodokan goshin jutsu (arte della difesa del Kodokan) è stato elaborato in tempi relativamente recenti (1956) da una commissione di 25 esperti del Kodokan.
E’ costituito da 21 tecniche: 7 prese, 3 attacchi di pugno e 2 attacchi di calcio, 3 difese da attacchi con pugnale (Tanto), 3 con bastone (Tsu-e) e 3 con pistola (Kenju).
Rispetto al Kime no kata prevede anche l’avvicinamento e allontanamento (Iki ai nagara) all’avversario a seconda del tipo di attacco e della relativa difesa.

E' disponibile la versione stampabile in formato .pdf (242 KB).

 

  TOSHU NO BU - Tecniche eseguite senza armi
 
 Ryote dori  ^ 

Ryote dori

Uke afferra entrambi i polsi di Tori e cerca di colpire i testicoli (tsurigane) con il ginocchio destro.
Tori schiva la ginocchiata, libera la mano e colpisce la tempia destra (kasumi) con il taglio della mano (tegatana) quindi esegue una rotazione e conclude in leva (ude hishigi waki gatame) controllando il polso (kote hineri).

 

 Hidari eri dori  ^ 

Hidari eri dori

Uke afferra il bavero sinistro di Tori e lo spinge indietro.
Tori afferra la mano di Uke e mettendo in leva il polso (kote hineri) lo porta a terra controllando in leva il gomito (ude hishigi te gatame).

 

 Migi eri dori  ^ 

Migi eri dori

Uke afferra il bavero destro di Tori e lo tira in avanti.
Tori colpisce il mento (ago) con un pugno dal basso (tsuki age), poi afferra il polso di Uke e ruotando lo proietta (kote gaeshi).

 

 Kata ude dori  ^ 

Kata ude dori

Uke afferra da dietro polso e gomito di Tori per costringerlo ad avanzare.
Tori si gira e colpisce di calcio (yoko geri) al ginocchio sinistro di Uke, continuando la rotazione controlla in leva (ude hishigi waki gatame).

 

 Ushiro eri dori  ^ 

Ushiro eri dori

Uke attacca Tori afferrandolo al bavero dietro la nuca per tirarlo indietro.
Tori si gira e bloccando il braccio di Uke, colpisce di pugno il plesso solare (suigetsu) e conclude in leva (ude hishigi ude gatame).

 

 Ushiro jime  ^ 

Ushiro jime

Uke attacca da dietro il collo di Tori (hadaka jime) cercando di tirarlo indietro.
Tori protegge il collo e liberandosi porta a terra Uke mettendogli in leva il gomito (ude hishigi te gatame) e controllando il polso (kote hineri).

 

 Kakae dori  ^ 

Kakae dori

Uke blocca la braccia di Tori, circondandogli il corpo da dietro.
Tori colpisce di tallone il piede destro di Uke e si libera girando verso Uke, poi mettendo in leva il braccio destro di Uke lo proietta (furi nage).

 

 Naname uchi  ^ 

Naname uchi

Uke attacca con il pugno la tempia di Tori.
Tori devia l’attacco con il taglio della mano e attacca di pugno al mento, poi afferra il collo di Uke tra il pollice e l’indice (nodowa) e proietta (o soto otoshi).

 

 Ago tsuki  ^ 

Ago tsuki

Uke attacca con un uppercut.
Tori schivando intercetta il pugno e, torcendolo in modo circolare, proietta Uke davanti a sè.

 

 Gammen tsuki  ^ 

Ganmen tsuki

Uke attacca con un diretto sinistro il volto di Tori.
Tori schiva e colpisce di pugno il fianco di Uke, poi passando dietro la schiena lo controlla con uno strangolamento (hadaka jime) fino alla resa. Poi lascia cadere Uke indietro.

 

 Mae geri  ^ 

Mae geri

Uke attacca Tori con un calcio (mae geri) ai testicoli.
Tori schiva, blocca il piede torcendolo esternamente e proietta Uke all’indietro.

 

 Yoko geri  ^ 

Yoko geri

Uke attacca Tori al fianco con un calcio laterare (yoko geri).
Tori schiva e para l’attacco, si porta dietro Uke e scendendo nella posizione inginocchiata alta (kyoshi) lo proietta indietro come per farlo cadere sul proprio ginocchio (spostarsi lateralmente per evitare incidenti!).

 

 BUKI NO BU - Tecniche eseguite con le armi
 
 Tsukkake  ^ 

Tsukkake

Uke si avvicina a Tori con il coltello infilato nel judogi e cerca di estrarlo per attaccare (tsukkomi).
Tori blocca il braccio sinistro di Uke e colpisce al volto con la mano aperta (metsubushi) poi portando in leva il braccio sinistro di Uke (ude hishigi te gatame) lo distende a terra e lo disarma.

 

 Chokutsuki  ^ 

Chokutsuki

Uke attacca direttamente di pugnale.
Tori schiva lateralmente, colpisce di pugno al volto e conclude controllando in leva (ude hishigi waki gatame).

 

 Naname tsuki  ^ 

Naname tsuki

Uke attacca diagonalmente dall’alto di pugnale.
Tori schiva esternamente, poi afferra il polso e torcendolo (kote gaeshi) proietta Uke con un movimento circolare. Al suolo controlla il braccio (te gatame) e disarma Uke.

 

 Furi age  ^ 

Furi age

Uke solleva il bastone per colpire Tori.
Tori anticipa l’attacco, blocca il braccio di Uke, colpisce con il palmo della mano (shotei) il mento di Uke e lo proietta (o soto gari).

 

 Furi oroshi  ^ 

Furi oroshi

Uke attacca il lato sinistro della testa di Tori dall’alto.
Tori schiva e colpisce col dorso del pugno (ura ken) al volto afferrando il bastone. Poi colpisce col taglio della mano (tegatana) alla radice del naso (uto) e lo proietta indietro trattenendo il bastone.

 

 Morote tsuki  ^ 

Morote tsuki

Uke attacca al plesso solare con la punta del bastone.
Tori schiva e afferra il bastone, poi dopo aver squilibrato Uke, tirandolo e ruotando il bastone, lo proietta davanti a sè.

 

 Shomen tsuke  ^ 

Shomen tsuke

Uke punta la pistola allo stomaco e perquisisce Tori.
Tori appena Uke abbassa lo sguardo, devia la canna con la sinistra e afferra il polso con la destra; ruotando la pistola verso l’esterno lo disarma. Conclude colpendo con la pistola alla nuca. (Attenzione: Il dito di Uke sul grilletto potrebbe rompersi nella torsione!)

 

 Koshi gamae  ^ 

Koshi gamae

Uke, pistola al fianco, perquisisce Tori.
Tori, appena Uke si distrae, avanza e devia la canna della pistola verso l’esterno. Poi tirandola a sé frattura l’indice di Uke (Attenzione!) e lo disarma. Conclude colpendo con l’arma il mento di Uke.

 

 Haimen tsuke  ^ 

Haimen tsuke

Uke punta la pistola alla schiena di Tori e lo perquisisce.
Tori in quell’istante ruota e devia la canna della pistola, con il braccio avvolge l’avanbraccio e con la sinistra torce il polso (kote gaeshi) di Uke. Attraverso la leva proietta e disarma Uke che si frattura l’indice (Attenzione!) durante la caduta.